Cura del cavallo · Curiosita'

La doccia al cavallo, i punti essenziali

La doccia è il rituale estivo che dà sollievo dal caldo e che non può mancare dopo il lavoro in campo, sia che si tratti di una semplice rinfrescata, sia che preveda una bella insaponata.

Bagnare le gambe del vostro cavallo è anche un aiuto alla circolazione e un modo per evitare gonfiori. Ecco i punti fondamentali per una doccia efficace e piacevole:

  1. Dato che l’acqua utilizzata è fredda, si dovrà procedere a bagnare il cavallo per gradi, partendo sempre dalle gambe; poi si sale sulle spalle e sulle cosce e solo alla fine si passa alla pancia, alla schiena e al collo.
  2. Evitate la testa e le orecchie; queste sono responsabili dell’equilibrio del cavallo e non deve entrarci l’acqua.
  3. Cercare di far bere il cavallo dalla canna dell’acqua, diverte molto, ma non tutti i cavalli gradiscono; se vedete che alza la testa infastidito, lasciate perdere, berrà quando lo rimetterete nel box.
  4. Per pulire il muso del cavallo, usate una spugna morbida imbevuta d’acqua e passatela dolcemente.
  5. È meglio usare saponi neutri o il sapone di marsiglia per rispettare il ph della cute del cavallo.
  6. Dopo la doccia, l’acqua in eccesso si toglie con la stecca, tenendola arcuata e passandola per il verso del pelo su tutto il corpo e sotto la pancia, delicatamente. Non usatela su testa e gambe.
  7. Prima di rimettere il cavallo in box, fategli brucare l’erba al sole così che si asciughi completamente.