Curiosita' · Let's talk horses

Let’s talk horses #9

SIDE PULL

Fa parte dei finimenti per l’addestramento dei cavalli giovani, è un passaggio intermedio dalla cavezza alla testiera con imboccatura. Il side pull (tradotto alla lettera: tirare di lato) non ha imboccatura, così il cavallo impara a seguire la pressione che viene esercitata lateralmente, senza essere tirato in bocca, per poi associarla in seguito all’imboccatura. Non è uno strumento coercitivo, al contrario, il cavallo impara a rispondere alle nostre pressioni e a capire che il rilascio è un segno positivo.

YEARLING

E’ un termine anglosassone per indicare un puledro tra i 12 e i 24 mesi di età, solitamente utilizzato per i purosangue inglesi, ma che si è esteso a tutte le razze.

VENTAGLIO

E’ quella parte della martingala a forchetta, che mantiene alla stessa altezza i due anelli nei quali passano le redini, per tenerle in posizione equilibrata tra loro.

Curiosita' · Discipline

Aiuti naturali e artificiali

Con il termine di “aiuti”, si indica quei mezzi che il cavaliere ha per comunicare con il cavallo, per chiedergli di fare qualcosa come fermarsi, andare più veloce, cambiare andatura, girare…
Si dividono in 2 gruppi: aiuti naturali e aiuti artificiali.

Gli aiuti naturali fanno parte del nostro corpo e sono le gambe, le mani, il busto, le spalle, lo sguardo, la voce. Sono la fonte principale di comunicazione del binomio.
Gli aiuti artificiali sono quegli oggetti che utilizziamo quando gli aiuti naturali non bastano. Alcuni potrebbero essere definiti come il “prolungamento” dei nostri arti, come il frustino e gli speroni, mentre ce ne sono altri che “compensano” le nostre mancanze, come le redini di ritorno, la martingala ecc.

L’esperienza e la bravura di un cavaliere sono dati dalla sua capacità di saper usare gli aiuti correttamente e saper riconoscere il giusto momento e la giusta situazione per adoperarli.

[pillola equestre di 149 parole]