Curiosita' · Discipline · Micropillole · Monta americana · Sport

Micropillola / La voce in gara

Come sappiamo, la voce fa parte degli aiuti naturali ed è comunemente usato in equitazione. Ma quando siamo in gara, non in tutte le discipline può esserci…d’aiuto!

Nel volteggio è richiesto ai volteggiatori di non parlare tra di loro e con il longeur durante l’esecuzione dell’esercizio.
Nel salto ostacoli è ammesso l’uso della voce come comunicazione occasionale con il cavallo (soprattutto per incitarlo maggiormente nel momento del salto) ma questo non deve essere troppo ripetitivo; inoltre non sono ammessi commenti verbali da parte del cavaliere durante la prova.
Nel dressage si esige il silenzio, infatti l’uso della voce è contato come penalità che abbassa di almeno 2 punti il voto del movimento durante il quale è stata usata.
Nelle gare di monta americana, come il reining, la voce è invece un aiuto fondamentale e imprescindibile per impartire i comandi al proprio cavallo, e i suoni si differenziano in base alla diversa richiesta (aumentare/diminuire l’andatura e fermarsi).

Curiosita' · Discipline

Aiuti naturali e artificiali

Con il termine di “aiuti”, si indica quei mezzi che il cavaliere ha per comunicare con il cavallo, per chiedergli di fare qualcosa come fermarsi, andare più veloce, cambiare andatura, girare…
Si dividono in 2 gruppi: aiuti naturali e aiuti artificiali.

Gli aiuti naturali fanno parte del nostro corpo e sono le gambe, le mani, il busto, le spalle, lo sguardo, la voce. Sono la fonte principale di comunicazione del binomio.
Gli aiuti artificiali sono quegli oggetti che utilizziamo quando gli aiuti naturali non bastano. Alcuni potrebbero essere definiti come il “prolungamento” dei nostri arti, come il frustino e gli speroni, mentre ce ne sono altri che “compensano” le nostre mancanze, come le redini di ritorno, la martingala ecc.

L’esperienza e la bravura di un cavaliere sono dati dalla sua capacità di saper usare gli aiuti correttamente e saper riconoscere il giusto momento e la giusta situazione per adoperarli.

[pillola equestre di 149 parole]