Cura del cavallo · Curiosita' · Let's talk horses

Let’s talk horses #15

CAPEZZONE

E’ una capezza imbottita da doma da utilizzare alla longia ed è uno degli strumenti per l’addestramento dei puledri. Può essere fatta in cuoio o in nylon ed oltre ad una robusta imbottitura, ha degli anelli in acciaio sulla nasalina che offrono più agganci per la longia o le redini. E’ molto più efficace della capezza classica perché non ruota e non si sposta evitando di ferire la cute del cavallo e fargli perdere la traiettoria.

DOPPIA CRINIERA

Viene così chiamata la criniera di un cavallo che invece di cadere tutta su un lato solo, si divide e ricade su entrambi i lati del collo.

FIDA / MEZZA FIDA

Sono due tipologie di contratto stipulato tra il proprietario del cavallo e un’altra persona, l’affidatario. Nel caso di fida intera, l’affidatario avrà l’utilizzo esclusivo del cavallo e dovrà sostenere le spese ordinarie e straordinarie di mantenimento dell’animale. Se invece l’utilizzo del cavallo è condiviso col proprietario o altra persona, si parlerà di mezza fida; anche i costi di mantenimento verranno divisi a metà.

Anatomia · Attualità · Curiosita' · Micropillole · Razze equine

Micropillola / I cavalli con i baffi

Non è uno scherzo di carnevale e nemmeno un’immagine modificata, il cavallo della foto ha veramente dei lunghi baffi sotto il naso!
Non si tratta di una razza specifica ma di un particolare gene, che può presentarsi sia negli esemplari maschi che femmine.
Ovviamente ci sono razze in cui il gene si presenta con maggiore frequenza, e sono ad esempio quelle dei Gipsy Vanner, degli Shire, dei Clydesdale, e tutte quelle razze conosciute e apprezzate per le folti chiome e peli molto lunghi.
Questo gene che fa crescere i baffi, è lo stesso responsabile della doppia criniera , di una coda lunga e folta, dei peli lunghi in prossimità degli zoccoli; è un gene di tipo recessivo e cumulativo (più copie del stesso gene portano ad avere più peli).
A cosa servono questi baffi? Si pensa che possano essere utilizzati dall’animale per riconoscere i vari tipi di erba anche in condizioni di scarsa luce.