Curiosita' · Razze equine · Storia

Le maggiori razze tedesche

La Germania è la patria di grandi cavalli atleti, frutto di un allevamento rigoroso e attento, mantenutosi tale nei secoli. Insieme scopriremo le caratteristiche principali di 4 famosissime razze che sono l’Holstein, l’Hannover, l’Oldenburg e il Trakenher. Guardate la mappa per scoprire in che zona ognuno di loro ha origine. Iniziamo!!!

L’Hannover è il migliore cavallo tedesco di tipo semi-pesante. Numerosi stalloni Purosangue inglesi furono mandati nella provincia di Hannover al fine di incrociarli con fattrici di diverse razze locali; alcune di queste discendevano dal Great Horse tedesco, il gran destriero medievale. Questo cavallo può portare senza problemi anche fantini pesanti, ma nonostante questo la sua buona conformazione lo rende un cavallo anche molto elegante e fiero, anche se forse non molto veloce.

Andiamo nella regione dello SchleswigHolstein, la più settentrionale della Germania, per incontrare l’Holstein, una razza che risale al 1300 circa, quando la sua robustezza e forza erano sfruttate nelle guerre e battaglie. Nel corso dei secoli però gli apporti di sangue spagnolo, orientale e italiano, ne resero la taglia via via più leggera. Nel XIX secolo, inoltre, incroci con Purosangue inglesi e Cleveland Bay produssero un cavallo che poteva essere sia da tiro che da sella. Come tutte le razze tedesche, è un cavallo che fa la sua comparsa in numerosissimi consorsi di diverse discipline.

Il Trakenher, lo trovate collocato fuori dalla cartina della Germania, perchè il suo luogo di nascita fa ora parte della Russia, anche se in passato era un territorio della Prussia Orientale. La zona intorno al villaggio di Trakehen (da trakis, grande palude) venne risanata da Federico I di Prussia, e qui nel 1732 fu stabilito l’allevamento di questa razza. Gli stalloni provenivano in gran parte della stalle reali, in parte vennero importati. La rigidità e meticolosità nella selezione dei riproduttori, ha garantito alla razza di conservarsi sino ad ora perfettamente; il Trakenher deve il suo temperamento e i suoi tratti morfologici a due razze in particolare, il Purosangue Inglese e l’Arabo. E’ un cavallo dinamico ma anche docile, che eccelle nel salto e nel dressage.

L’Oldenburg nasce nella zona della bassa Sassonia, dove anticamente sorgeva il gran ducato di Oldenburg; la razza deriva dai cavalli Frisoni che vivevano in questa zona e anche questo inizialmente è un cavallo impiegato per trainare le carrozze e come aiuto nei lavori agricoli. In seguito, gli incroci con Purosangue Inglesi permetteranno alla razza di acquistare maggiore leggerezza ed eleganza. Il marchio dell’Oldenburg, posto sul quarto sinistro, è una O sormontata da una corona.

Ci sono altre razze tedesche come il Westfaliano o il Frisone Orientale…tu ne conosci altre? Vuoi parlarcene? Scrivici nei commenti!!!

Anatomia · Curiosita' · Razze equine

Le maggiori razze francesi

Oggi parleremo dell principali razze equine della Francia e abbiamo scelto di parlarvi del Percheron, del Camargue, del Merens e del Selle Français (Sella francese). Dalla cartina qui in alto, potete vedere quale sia l’area di provenienza di ciascuna razza, tranne il Selle Français che non ha un particolare luogo d’origine. Iniziamo!!!

Quella del Camargue è una razza molto antica che prende il nome dall’omonima regione nel sud della Francia. Questi cavalli vennero incrociati molto probabilmente con arabi e berberi ma poi non vi fu più nessuna altra influenza esterna; ad oggi è uno dei pochi che ha mantenuto pressochè intatte le proprie caratteristiche nel tempo. Anche chiamato “cavallo del mare”, è un animale solido, resistente e forte, perfettamente adattato al terreno salmastro delle paludi dove vive in branchi (“manades“) semiselvaggi di 40-50 individui. E’ il destriero tipico dei “gardians“, i guardiani delle mandrie di tori della Camargue.

Il Selle Français è una razza relativamente recente, prodotta dall’incrocio di Purosangue Inglesi con Anglo-Normanni. E’ un cavallo di grandi qualità, adatto a qualsiasi tipo di cavaliere, impiegato nelle più importanti discipline equestri, anche se in particolare vengono valutate le sue doti di saltatore e galoppatore.

Tra tutti i cavalli da tiro, il Percheron è sicuramente il più conosciuto e diffuso nel mondo. Il nome deriva dal paese di Perche, dove un gruppo di agricoltori creò questa razza, usata principalmente per lavorare nei campi, trainare carichi pesanti o servire nell’artiglieria. Nonostante sia un cavallo massiccio e imponente, il Percheron conserva una stupefacente armoniosità nei movimenti. Qualche curiosità: può pesare fino a una tonnellata, sul pastorale presenta un po’ di peli, e i soli mantelli ammessi sono il grigio e il morello. Come tutti i cavalli pesanti, il Percheron unisce grande ubbidienza e pazienza a forza e resistenza.

Arriviamo infine al Merens, la cui zona di origine è quella dei Pirenei (per la precisione, la regione dell’Ariège, infatti un’altro nome di questa razza è Ariège). Nella cartina lo vedete abbastanza vicino al Camargue, ma visivamente le due razze non potrebbero essere più diverse; il Merens infatti è morello zaìno, ovvero senza alcuna marcatura bianca. Inoltre nasce in una zona di montagna dove vive, in estate fino all’autunno, allo stato brado nei pascoli d’alta quota, e nei periodi più freddi nei ricoveri costruiti dall’uomo. Razza resistente e a proprio agio sui terreni accidentati, ad oggi viene utilizzato come aiuto nei lavori agricoli e recentemente, soggetti dalle forme più snelle, vengono impiegati anche nel turismo equestre.

Ci sono molte altre razze francesi come il Bretone, il Boulonnais, il Comtois, l’Anglo-arabo Francese…tu ne conosci altre? Vuoi parlarcene? Scrivici nei commenti!!!