Cavalli famosi · Curiosita' · Micropillole · Storia

Micropillola / Le cavalle di Diomede

Diomede divorato dalle sue cavalle, dipinto di Gustave Moreau (dettaglio)

Celeberrimo è il personaggio di Ercole (o Eracle) e altrettanto celebre il mito delle sue dodici fatiche. A noi in particolare interessa l’ottava, quella in cui l’eroe avrebbe dovuto liberare le 4 giumente di Diomede e portarle da Euristeo (colui che impose a Eracle “le fatiche”). Diomede, re della Tracia, era figlio del dio Ares, e come il padre era spietato e crudele: aveva abituato le sue splendide e terribili cavalle a nutrirsi della carne umana dei soldati nemici caduti in guerra, e in assenza di combattimenti, le sfamava con gli sventurati che naufragavano sulle coste del suo regno, o con gli ignari ospiti che invitava nel suo palazzo. Ercole riuscì a rabbonire le giumente dando loro in pasto Diomede stesso, e dopo averle caricate sulla nave le portò a Micene da Euristeo. Quest’ultimo pare poi che le abbia liberate sul monte Olimpo e lì siano state divorate dalle bestie feroci che vi abitavano.

Curiosita' · Micropillole

Micropillola / Cos’è il Flehmen?

ll Flehmen, dal verbo tedesco flehmen che significa incurvare il labbro superiore, è un particolare movimento degli ungolati, felini e altri mammiferi, che consente loro di facilitare il trasferimento di sostanze chimiche odorose nel loro organo vomero-nasale o organo di Jacobson. Arricciando il labbro superiore all’indietro, l’animale chiude temporaneamente l’apparato olfattivo trattenendo la sostanza odorosa all’interno per così poter esaminare le tracce di feromoni lasciate da altri animali della stessa specie. Gli stalloni, per quanto riguarda i cavalli, sono gli esemplari che più spesso hanno questo comportamento, soprattutto quando nei dintorni ci sono cavalle in calore; ma anche le giumente assumono la posizione di flehmen, in particolare in risposta all’odore dei fluidi del parto. I cavalli castrati invece sembrano essere quelli che lo eseguono meno frequentemente di tutti perché sembra che la castrazione comprometta l’abilità del maschio di rintracciare e analizzare i feromoni. Tuttavia il flehemn non è soltanto per “analizzare” le sostanze secrete nell’aria per attrarre l’altro sesso, ma è anche una reazione nei confronti di inusuali e pungenti odori inorganici, come il fumo o la vernice.